Mlano, 600 cassonetti cibo buttato

ESPOSTO IN PROCURA A MILANO. CHIESTE DIMISSIONI DELL’AD MI.RI DOTT.SSA GABRIELLA IACONO
IL PROGETTO “IO NON SPRECO DI MIRI”? INSULTO ALLA POVERTA’. ALCUNI CITTADINI DECIDONO DI PRESIDIARE I CASSONETTI PER APPROVIGGIONARSI

Ogni giorno fatti i calcoli per utenti di milano 5 cassonetti per circa seicento bambini per un totale di 75000 bambini sono 600 cassonetti di cibo buttato.  600 cassonetti cibo buttato non sono fisiologico avanzo.

Monta il caso dei cassonetti di cibo avanzato. Un’ingiustizia insopportabile. Il Codacons presenta anche esposto alla procura di Milano. Facendo i conti più o meno sarebbero 600 i cassonetti di cibo buttato più o meno ed in difetto. Basta fare un giro per le scuole e vedere che il cibo buttato ogni giorno non è del 10% come dice milano ristorazione.

È’ il progetto io non spreco di miri dov’è. Chi proclama e chi non fa poi deve dare le dimissioni. Questo è quanto chiede all’amministratore unico Iacono il Codacons.

Maggiore coraggio e trasparenza deve caratterizzare l’operato di una S.p.A posseduta interamente dal Comune di Milano è pagata dai cittadini milanesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...