Recupero del cibo inutilizzato dei convegni

Mercoledì 22 luglio, a Milano, con inizio puntuale alle ore 11.00, verrà presentato
con una conferenza stampa all’Opera Cardinal Ferrari Onlus (via G. B. Boeri, 3)
l’importante progetto di recupero del cibo inutilizzato dei convegni FOOD FOR
GOOD–From meetings to solidarity condotto congiuntamente da Federcongressi&eventi,
Banco Alimentare ed Equoevento Onlus, nel quadro di un
accordo firmato a Roma il 27 marzo scorso in occasione della Convention nazionale
di Federcongressi&eventi.
In forza di questo accordo, entrambe le Onlus (Banco Alimentare ed Equoevento) si
obbligano ad adottare tutte le misure necessarie affinché le organizzazioni delle loro
reti recuperino le eccedenze alimentari in occasione degli eventi e nei luoghi
segnalati da Federcongressi&eventi. Al ritiro delle eccedenze provvederanno
direttamente le organizzazioni delle reti o altri enti caritativi dalle stesse incaricati per
il ritiro.
I relatori
Alla conferenza interverrà con la propria testimonianza la nota scienziata ambientale,
blogger e scrittrice Lisa Casali, titolare del blog Ecocucina. I relatori sono: Mario
Buscema, Presidente Federcongressi&eventi, che introdurrà l’evento e presenterà
alcuni dati sui recuperi effettuati nei mesi scorsi in alcuni test per verificare la
fattibilità della pratica; Giuliana Malaguti, Responsabile approvvigionamento
Fondazione Banco Alimentare Onlus, che descriverà il progetto e illustrerà perché è
importante recuperare il cibo in eccesso; Francesco Colicci, co-founder Equoevento
Onlus, che spiegherà come aderire a Food for Good, elencando le linee guida; lo chef
Cristian Pratelli di Summertrade, società di catering e banqueting del Gruppo
Rimini Fiera, che guiderà i presenti dal suo punto di vista (cosa accade in cucina,
come e perché recuperare il cibo); e infine Pasquale Seddio, presidente dell’Opera
Cardinal Ferrari Onlus, che racconterà l’altro punto di vista, quello cioè di chi riceve
le eccedenze alimentari: come vengono utilizzate e quanto sono importanti.
Modera Gabriella Ghigi, delegata regionale di Federcongressi&eventi per la
Lombardia.
Perché il recupero del cibo
In molti casi i convegni si rivelano non solo occasioni di conoscenza e sviluppo, ma
anche fonte di spreco alimentare. La volontà di lusingare gli invitati con buffet molto
ricchi e contemporaneamente la difficoltà di determinare l’esatto numero di
partecipanti producono eccedenze che restano inutilizzate.
Queste eccedenze, anziché sfamare chi ne ha bisogno, finiscono per aumentare il
carico di rifiuti, e ciò è moralmente, civilmente e socialmente intollerabile: oltre al
fatto che trasformare il cibo in rifiuti è un costo ancora maggiore che riciclarlo
(perché i rifiuti vanno poi smaltiti), c’è tanta gente che ha fame, e il cibo in eccesso
può davvero servire a sfamarla. E poi recuperare il cibo è facile, costa poco tempo ed
energie, e c’è una legge (la 155/2003) che consente di farlo.
Ecco il riepilogo dei benefici che se ne traggono:
• un beneficio sociale, innanzitutto, perché si dà sostegno ai bisognosi;
• poi ce n’è uno economico, perché attraverso il recupero del cibo si riutilizzano le
risorse e se ne ottimizza la disponibilità;
• un beneficio ambientale: si crea meno inquinamento perché si buttano meno
alimenti nelle discariche;
• e infine uno educativo: si educa al rispetto per il valore del cibo e per la fatica
umana nel prepararlo.
Da notare, come ultima cosa, che tutto ciò è perfettamente in linea col tema
dell’anno, quello di Expo, il cui claim recita appunto Nutrire il pianeta – energia per
la vita. È giusto tradurre questo concetto nella pratica della nostra quotidianità, assai
più che limitarsi a citarlo senza soffermarsi sul suo significato.
In conferenza stampa verranno fornite numerose informazioni tecniche e tutti i
dati sui test effettuati nei mesi scorsi nonché alcune proiezioni – veramente
significative – di quanto cibo si recupererebbe se tutti i convegni italiani aderissero.
*******************************

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...